Contributo dei settori di attività

La struttura organizzativa

Lo schema dell’informativa di settore è coerente con la struttura organizzativa utilizzata dalla Direzione Generale per l’analisi dei risultati del Gruppo, che si articola nei settori Crediti commerciali, Crediti di difficile esigibilità, Crediti fiscali, Governance e Servizi.

Si riportano di seguito i risultati conseguiti nel 2012 dai settori di attività, che verranno analizzati nelle parti dedicate ai singoli settori.

Il 2011 è il primo esercizio in cui il Gruppo Banca IFIS, anche in seguito all’acquisizione del Gruppo Toscana Finanza, ha definito il perimetro dei propri settori operativi così come rappresentati nella presente informativa.

I settori Crediti di difficile esigibilità e Crediti Fiscali, che sono entrati nel perimetro del Gruppo in seguito all’acquisizione del Gruppo Toscana Finanza, hanno contribuito alla formazione del risultato dell’esercizio 2011 a partire dal 30 giugno, data identificata per la contabilizzazione della business combination.. Nelle tabelle che seguono, pertanto, i dati economici annuali 2011 relativi ai settori Crediti di difficile esigibilità e Crediti Fiscali si riferiscono al solo secondo semestre.

 

DATI PATRIMONIALI
(in migliaia di euro)
CREDITI COMMERCIALI NPL CREDITI FISCALI GOVERNANCE E SERVIZI TOTALE CONS. DI GRUPPO 
Attività finanziarie disponibili per la vendita          
   Dati al 31.12.2012 - - - 1.974.591 1.974.591
   Dati al 31.12.2011 - - - 1.685.163 1.685.163
   Variazione %       17,2% 17,2%
Attività finanziarie detenute sino a scadenza          
   Dati al 31.12.2012 - - - 3.120.428 3.120.428
   Dati al 31.12.2011 - - - - -
   Variazione %       n.a. n.a.
Crediti verso banche          
   Dati al 31.12.2012 - - - 545.527 545.527
   Dati al 31.12.2011 - - - 315.897 315.897
   Variazione %       72,7% 72,7%
Crediti verso clientela          
   Dati al 31.12.2012 1.775.864 104.044 83.174 329.232 2.292.314
   Dati al 31.12.2011 1.544.963 86.735 74.737 16.046 1.722.481
   Variazione % 14,9% 20,0% 11,3% 1.951,8% 33,1%
Debiti verso banche          
   Dati al 31.12.2012 - - - 557.323 557.323
   Dati al 31.12.2011 - - - 2.001.734 2.001.734
   Variazione %       (72,2)% (72,2)%
Debiti verso clientela          
   Dati al 31.12.2012 - - - 7.119.008 7.119.008
   Dati al 31.12.2011 - - - 1.657.224 1.657.224
   Variazione %       329,6% 329,6%
   
DATI ECONOMICI
(in migliaia di euro)
CREDITI COMMERCIALI NPL(1) CREDITI FISCALI GOVERNANCE E SERVIZI TOTALE CONS. DI GRUPPO
Margine di intermediazione          
   Dati al 31.12.2012 114.276 18.578 3.789 108.274 244.917
   Dati al 31.12.2011 73.837 8.601 2.712 36.303 121.453
   Variazione % 54,8% 116,0% 39,7% 198,3% 101,7%
Risultato della gestione finanziaria          
   Dati al 31.12.2012 69.205 16.633 3.472 101.856 191.166
   Dati al 31.12.2011 43.322 8.016 1.669 36.303 89.310
   Variazione % 59,7% 107,5% 108,0% 180,6% 114,0%
 

(1) I dati economici dell’esercizio 2011 dei settori NPL e Crediti Fiscali si riferiscono solo al secondo semestre.

DATI ECONOMICI TRIMESTRALI
(in migliaia di euro)
CREDITI COMMERCIALI NPL CREDITI FISCALI GOVERNANCE E SERVIZI TOTALE CONS. DI GRUPPO
Margine di intermediazione          
   Quarto trimestre 2012 35.191 5.385 1.685 35.013 77.274
   Quarto trimestre 2011 23.829 4.739 2.036 7.023 37.627
   Variazione % 47,7% 13,6% (17,2)% 398,5% 105,4%
Risultato della gestione finanziaria          
   Quarto trimestre 2012 14.763 3.592 1.518 31.240 51.112
   Quarto trimestre 2011 11.618 4.793 993 7.023 24.427
   Variazione % 27,1% (25,1)% 52,9% 344,8% 109,2%
 
KPI DI SETTORE
(in migliaia di euro)
CREDITI COMMERCIALINPLCREDITI FISCALIGOVERNANCE E SERVIZI
Turnover (1) 
   
Dati al 31.12.2012
4.941.541
n.a.
n.a.
n.a.
Dati al 31.12.2011
4.643.553
n.a.
n.a.
n.a.
Variazione %
6,4%
-
-
-
Valore nominale dei crediti gestiti
    
Dati al 31.12.2012 
2.352.274
3.471.413
146.231
n.a.
Dati al 31.12.2011
2.122.981
2.451.270
93.758
n.a.
Variazione %
10,8%
41,6%
56,0%
-
RWA (2)
    
Dati al 31.12.2012
1.448.097
104.044
41.495
2.428
Dati al 31.12.2011
1.227.726
87.160
37.917
147.142
Variazione %
17,9%
19,4%
9,4%
(98,3)% 

(1) Flusso lordo dei crediti ceduti dalla clientela in un determinato intervallo di tempo
(2) Risk Weighted Assets, Attività ponderate per il rischio

Crediti commerciali

Raggruppa le attività svolte dalle strutture dedicate ai marchi:

  • Banca IFIS, dedicata al supporto al credito commerciale delle PMI che operano nel mercato domestico;
  • Banca IFIS International per le aziende che si stanno sviluppando verso l’estero o dall’estero con clientela italiana
  • Banca IFIS Pharma a sostegno del credito commerciale dei fornitori delle ASL.

 

DATI ECONOMICI
(in migliaia di euro)
31.12.2012 31.12.2011 VARIAZIONE
ASSOLUTA %
Margine di interesse 18.106 (5.744) 23.850 (415,2)%
Commissioni nette 96.170 79.581 16.589 20,8%
Margine di intermediazione 114.276 73.837 40.439 54,8%
Rettifiche di valore nette per deterioramento su crediti (45.071) (30.515) (14.556) 47,7%
Risultato netto della gestione finanziaria 69.205 43.322 25.883 59,7%
 
DATI ECONOMICI TRIMESTRALI
(in migliaia di euro)
4 trim. 2012 4 trim. 2011 VARIAZIONE
ASSOLUTA %
Margine di interesse 8.397 3.601 4.796 133,2%
Commissioni nette 26.794 20.228 6.566 32,5%
Margine di intermediazione 35.191 23.829 11.362 47,7%
Rettifiche di valore nette per deterioramento su crediti (20.428) (12.211) (8.217) 67,3%
Risultato netto della gestione finanziaria 14.763 11.618 3.145 27,1%
 
DATI PATRIMONIALI
(in migliaia di euro)
31.12.2012 31.12.2011 VARIAZIONE
ASSOLUTA %
Crediti in sofferenza 76.711 66.199 10.512 15,9%
Crediti in incaglio 136.124 79.184 56.940 71,9%
Esposizioni ristrutturate 7.910 3.897 4.013 103,0%
Esposizione scadute 112.820 41.685 71.135 170,6%
Totale attività deteriorate nette verso clientela 333.565 190.965 142.600 74,7%
Crediti in bonis netti 1.442.299 1.353.998 88.301 6,5%
Totale crediti per cassa verso clientela 1.775.864 1.544.963 230.901 14,9%
 

L’incremento delle esposizioni scadute è sostanzialmente riferito all’utilizzo, a partire dall’1 gennaio 2012, del limite di 90 giorni in luogo del limite di 180 giorni utilizzato fino al 31 dicembre 2011, come previsto dalla vigente normativa prudenziale. A titolo di mero confronto, si rappresenta che applicando il limite di 90 giorni alle esposizioni in essere al 31 dicembre 2011, le esposizioni scadute a tale data sarebbero state pari a 117.529 mila euro contro 129.753 mila euro a fine giugno 2012 (+10,4%).

KPI 31.12.2012 31.12.2011 VARIAZIONE
ASSOLUTA %
Turnover 4.941.514 4.643.553 297.961 6,4%
Margine di intermediazione/ Turnover 2,3% 1,6% - 0,7%
 
KPI y/y 31.12.2012 31.12.2011 VARIAZIONE
    ASSOLUTA %
Margine di intermediazione/Crediti verso clientela6,4%4,8%-1,6%
Rettifiche di valore su crediti/Crediti verso clientela2,5%2,0%-0,5%
Crediti in sofferenza netti/Crediti verso clientela 4,3% 4,3% - -
Attività deteriorate/ Crediti verso clientela 18,8% 12,4% - 6,4%
Totale RWA settore 1.448.097 1.227.726 220.371 17,9%
 

Nella tabella che segue è riportato il valore nominale dei crediti acquistati (dato gestionale non iscritto nelle voci del bilancio) per operazioni di factoring che risultano in essere a fine esercizio (Monte Crediti), suddiviso nelle tipologie prosolvendo, prosoluto e acquisti a titolo definitivo. Si precisa che in questa tabella la suddivisone dei crediti acquistati è basata sulla forma contrattuale utilizzata dalla Banca.

MONTE CREDITI
(in migliaia di euro)
ESERCIZIO VARIAZIONE
31.12.2012 31.12.2011 ASSOLUTA %
Pro soluto 127.580 146.464 (18.884) (12,9)%
   di cui verso Pubblica Amministrazione 10.250 10.976 (726) (6,6)%
Pro solvendo 1.551.389 1.496.402 54.987 3,7%
   di cui verso Pubblica Amministrazione 453.774 464.710 (10.936) (2,4)%
Acquisti a titolo definitivo 673.305 480.115 193.190 40,2%
   di cui verso Pubblica Amministrazione 615.564 397.412 218.152 54,9%
Totale Monte Crediti 2.352.274 2.122.981 229.293 10,8%
   di cui verso Pubblica Amministrazione 1.079.588 873.098 206.490 23,7%
 

Si evidenzia di seguito la suddivisione della clientela per area geografica in tutte le macroregioni del paese, con separata indicazione della clientela estera, e la suddivisione della clientela per settore merceologico.

SUDDIVISIONE DELLA CLIENTELA PER AREA GEOGRAFICA IMPIEGHI TURNOVER
Nord Italia 42,9% 54,7%
Centro Italia 31,7% 25,3%
Sud Italia 23,5% 14,3%
Estero 1,9% 5,7%
Totale 100,0% 100,0%

Crediti di difficile esigibilità (NPL)

E’ oggi la divisione del Gruppo Banca IFIS dedicata all’acquisizione pro-soluto e gestione di crediti di difficile esigibilità e che opera con il marchio Toscana Finanza.

L’attività di Toscana Finanza è per natura strettamente connessa alla valorizzazione di crediti deteriorati e pertanto i crediti della divisione NPL sono esposti tra le sofferenze e gli incagli ; tale classificazione è il risultato fisiologico del modello di business che fa della miglior valorizzazione di tali crediti l’essenza della sua attività.

I crediti NPL sono classificati ad incaglio od a sofferenza; in particolare tali crediti mantengono la medesima classificazione adottata dal cedente se intermediario soggetto a normativa equivalente a Banca IFIS; diversamente, qualora la Banca non abbia accertato lo stato di insolvenza del debitore, i crediti vengono classificati tra gli incagli.

 

DATI ECONOMICI
(in migliaia di euro)
31.12.2012 31.12.2011 VARIAZIONE
ASSOLUTA %
Margine di interesse 18.578 8.785 9.793 111,5%
Commissioni nette - (73) 73 (100,0)%
Risultato netto dell’attività di negoziazione - (111) 111 (100,0)%
Margine di intermediazione 18.578 8.601 9.977 116,0%
Rettifiche di valore nette per deterioramento su crediti (1.945) (585) (1.360) 232,5%
Risultato netto della gestione finanziaria 16.633 8.016 8.617 107,5%

(1) I dati economici dell’esercizio 2011 dei settori NPL e Crediti Fiscali si riferiscono solo al secondo semestre.

 

DATI ECONOMICI TRIMESTRALI
(in migliaia di euro)
4 trim. 2012 4 trim. 2011 VARIAZIONE
ASSOLUTA %
Margine di interesse 5.385 4.302 1.083 25,2%
Commissioni nette - 403 (403) (100,0)%
Risultato netto dell’attività di negoziazione - 34 (34) (100,0)%
Margine di intermediazione 5.385 4.739 646 13,6%
Rettifiche di valore nette per deterioramento su crediti (1.793) 54 (1.847) (3420,7)%
Risultato netto della gestione finanziaria 3.592 4.793 (1.201) (25,1)%
 
DATI PATRIMONIALI
(in migliaia di euro)
31.12.2012 31.12.2011 VARIAZIONE
ASSOLUTA %
Crediti in sofferenza 35.974 7.822 28.152 359,9%
Crediti in incaglio 68.070 78.913 (10.843) (13,7)%
Esposizioni ristrutturate - - - -
Esposizione scadute - - - -
Totale attività deteriorate nette verso clientela 104.044 86.735 17.309 20,0%
Crediti in bonis netti - - - -
Totale crediti per cassa verso clientela 104.044 86.735 17.309 20,0%
  
KPI 31.12.2012 31.12.2011 VARIAZIONE
    ASSOLUTA %
Valore nominale dei crediti gestiti 3.471.413 2.451.270 1.020.143 41,6%
Totale RWA settore 104.044 87.160 16.884 19,4%
 

Il margine di interesse è generato dagli interessi maturati dall’applicazione del criterio del costo ammortizzato, per la cui spiegazione si rinvia alla Sezione Politiche contabili - Parte A della Nota Integrativa Consolidata.

I flussi di cassa sui quali si basa il calcolo del costo ammortizzato sono stimati mediante l’utilizzo di un modello statistico le cui basi tecniche erano frutto delle serie storiche di recupero di Toscana Finanza nel periodo di osservazione 2005-2010.

Nel primo semestre dell’anno si è proceduto all’attività di calibrazione del modello statistico; dal momento che, infatti, rispetto al momento dell’implementazione del modello statistico, sono mutate sia le condizioni del contesto economico del paese Italia che le modalità operative di recupero della banca, l’obiettivo di tale attività è stato, in primo luogo, di verificare se il modello statistico generasse ancora simulazioni aderenti alla realtà; sulla base delle risultanze della verifica svolta si è provveduto, in seguito, ad adeguare i parametri necessari per la simulazione dei flussi di cassa. La calibrazione è stata effettuata utilizzando le serie storiche 2009-2012.

Gli effetti della calibrazione sono stati di modificare sia la stima dei flussi di cassa attesi (che sono passati da circa 150 milioni di euro a circa 167 milioni di euro) che i tempi di recupero (passati da circa 248 mesi a circa 285 mesi).

L’impatto economico  e patrimoniale dell’attività di calibrazione è risultato non significativo.


A completamento dell'informativa si segnala che i costi relativi all’attività di recupero svolta da agenzie esterne, iscritta sotto la voce “altre spese amministrative” sono pari a 4.015 mila euro contro 1.347 mila euro del secondo semestre 2011.
Le rettifiche di valore nette per deterioramento su crediti sono dovute principalmente ad attività di carattere straordinario, tra cui la svalutazione di pratiche prescritte o prive di documentazione, individuate in seguito ad un’attività di bonifica del portafoglio crediti eseguito nel quarto trimestre dell’anno.

Nel corso del 2012 l’estinzione del debito da parte delle controparti è avvenuta prevalentemente secondo due modalità: per contanti (bollettini postali, bonifico, ecc) o attraverso la sottoscrizione di piani cambiari. Nel corso dell’esercizio sono stati realizzati incassi per 22,5 milioni di euro contro incassi previsti per euro 25,3 milioni; per quanto riguarda la raccolta dei piani cambiari questa ha portato nel 2012 nuovi piani cambiari per 35,3 milioni di euro contro previsioni iniziali per questa modalità di estinzione del debito molto modeste. Le performance del settore sono dunque notevolmente migliorate grazie anche alla nuova impostazione dell’attività di recupero, che comporta un sensibile incremento della raccolta di piani cambiari.
L’attività di acquisto svolta nell’esercizio ha portato alla conclusione di cinque acquisizione di crediti finanziari da tre differenti cedenti ad un prezzo medio pari a circa il 2% del valore nominale di 1.173 milioni di euro, per 126.375 pratiche.
Con tali acquisti il portafoglio gestito dal settore NPL riguarda 460.792 pratiche, per un valore nominale pari a 3.471 milioni di euro.

Crediti fiscali

Si tratta del settore, all’interno del Gruppo Banca IFIS, specializzato nell’acquisto di crediti fiscali da procedure concorsuali che opera con il marchio Fast Finance; si propone di acquisire i crediti fiscali, maturati e maturandi, già chiesti a rimborso oppure futuri, sorti in costanza di procedura oppure nelle annualità precedenti. A corollario dell’attività caratteristica, vengono acquisiti dalle procedure concorsuali anche crediti di natura commerciale che possono essere classificati a sofferenza qualora ne ricorrano i presupposti.

DATI ECONOMICI
(in migliaia di euro)
31.12.2012 31.12.2011(1) VARIAZIONE
ASSOLUTA %
Margine di interesse 3.789 2.722 1.067 39,2%
Commissioni nette - (10) 10 (100,0)%
Margine di intermediazione 3.789 2.712 1.077 39,7%
Rettifiche di valore nette per deterioramento su crediti (317) (1.043) 726 (69,6)%
Risultato netto della gestione finanziaria 3.472 1.669 1.803 108,0%

(1) I dati economici dell’esercizio 2011 dei settori NPL e Crediti Fiscali si riferiscono solo al secondo semestre. 

DATI ECONOMICI TRIMESTRALI
(in migliaia di euro)
4 trim. 2012 4 trim. 2011 VARIAZIONE
ASSOLUTA %
Margine di interesse 1.685 2.046 (361) (17,6)%
Commissioni nette - (10) 10 (100,0)%
Margine di intermediazione 1.685 2.036 (351) (17,2)%
Rettifiche di valore nette per deterioramento su crediti (167) (1.043) 876 (84,0)%
Risultato netto della gestione finanziaria 1.518 993 525 52,9%
 
DATI PATRIMONIALI
(in migliaia di euro)
31.12.2012 31.12.2011 VARIAZIONE
ASSOLUTA %
Crediti in sofferenza 2.566 - 2.566 n.a.
Crediti in incaglio - - - -
Esposizioni ristrutturate - - - -
Esposizione scadute - - - -
Totale attività deteriorate nette verso clientela 2.566 - 2.566 n.a.
Crediti in bonis netti 80.608 74.737 5.871 7,9%
Totale crediti per cassa verso clientela 83.174 74.737 8.437 11,3%
 
KPI 31.12.2012 31.12.2011 VARIAZIONE
ASSOLUTA %
Valore nominale dei crediti gestiti 146.231 93.758 52.473 56,0%
Totale RWA settore 41.495 37.917 3.578 9,4%
 

Il margine di interesse è generato dagli interessi maturati dall’applicazione del criterio del costo ammortizzato.

Le rettifiche di valore nette per deterioramento su crediti sono dovuti a revisioni di stime di incasso.

Nel corso dell’esercizio sono stati realizzati incassi per 17,1 milioni di euro contro incassi previsti per 13,7 milioni di euro; sono state acquistate 288 pratiche, per un importo di 15,9 milioni di euro, ad un prezzo medio pari a circa il 64,5% del valore nominale dei crediti fiscali al netto dei ruoli (pari a 24,6 milioni di euro).

Con tali acquisti il portafoglio gestito dalla divisione riguarda 4.245 pratiche, per un valore nominale pari a 146 milioni di euro.

Governance e servizi

Il settore Governance e servizi, nell’ambito dell’attività di direzione e coordinamento, esercita un controllo strategico, gestionale e tecnico operativo sui settori operativi e sulle società controllate. Inoltre fornisce ai settori operativi ed alle società controllate le risorse finanziarie ed i servizi necessari allo svolgimento delle attività dei rispettivi business. Nella Capogruppo sono accentrate le strutture di Internal Audit, Compliance, Risk Management, Comunicazione, Pianificazione strategica, Amministrazione e Controllo di Gestione, Organizzazione e ICT, nonché le strutture preposte alla raccolta, all’allocazione (ai settori operativi ed alle società controllate) ed alla gestione delle risorse finanziarie.

DATI ECONOMICI
(in migliaia di euro)
31.12.2012 31.12.2011 VARIAZIONE
ASSOLUTA %
Margine di interesse 105.473 36.482 68.991 189,1%
Commissioni nette (3.187) (710) (2.477) 348,9%
Dividendi e attività di negoziazione 5.988 531 5.457 1.027,7%
Margine di intermediazione 108.274 36.303 71.971 198,3%
Rettifiche di valore nette per deterioramento su crediti (6.418) - (6.418) n.a.
Risultato netto della gestione finanziaria 101.856 36.303 65.553 180,6%
 
DATI ECONOMICI TRIMESTRALI
(in migliaia di euro)
4 trim. 2012 4 trim. 2011 VARIAZIONE
ASSOLUTA %
Margine di interesse 29.691 7.513 22.178 295,2%
Commissioni nette (845) (411) (434) 105,6%
Dividendi e attività di negoziazione 6.167 (79) 6.246 (7906,3)%
Margine di intermediazione 35.013 7.023 27.990 398,5%
Rettifiche di valore nette per deterioramento su crediti (3.773) - (3.773) n.a.
Risultato netto della gestione finanziaria 31.240 7.023 24.217 344,8%
 
DATI PATRIMONIALI
(in migliaia di euro)
31.12.2012 31.12.2011 VARIAZIONE
ASSOLUTA %
Crediti in sofferenza
- - - -
Crediti in incaglio
- - - -
Esposizioni ristrutturate
- - - -
Esposizione scadute
- - - -
Totale attività deteriorate nette verso clientela
- - - -
Crediti in bonis netti
329.232 16.046 313.186 1951,8%
Totale crediti per cassa verso clientela
329.23216.046313.1861951,8%
 
DATI PATRIMONIALI
(in migliaia di euro)
31.12.2012 31.12.2011 VARIAZIONE
ASSOLUTA %
Attività finanziarie disponibili per la vendita 1.974.591 1.685.163 289.428 17,2%
Attività finanziarie detenute sino alla scadenza 3.120.428 - 3.120.428 n.a.
Crediti verso banche 545.527 315.897 229.630 72,7%
Crediti verso clientela 329.232 16.046 313.186 1.951,8%
Debiti verso banche 557.323 2.001.734 (1.444.411) (72,2)%
Debiti verso clientela 7.119.008 1.657.224 5.461.784 329,6%
 
KPI 31.12.2012 31.12.2011 VARIAZIONE
ASSOLUTA %
Totale RWA settore 2.428 147.142 (144.714) (98,3)%
Gruppo Banca IFIS
  • Mondo PMI
  • youtube
  • Facebook
  • Twitter
  • slideshare
  • Linkedin
  • sr.png