Attivo

Sezione 1 - Cassa e disponibilità liquide - Voce 10

1.1 Cassa e disponibilità liquide: composizione

  31.12.2012 31.12.2011
a) Cassa 28 67
b) Depositi liberi presso Banche Centrali - -
Totale 28 67
 

Sezione 2 - Attività finanziarie detenute per la negoziazione - Voce 20

2.1 Attività finanziarie detenute per la negoziazione: composizione merceologica

Voci/Valori 31.12.2012 31.12.2011
  Livello 1 Livello 2 Livello 3 Livello 1 Livello 2 Livello 3
A. Attività per cassa            
1. Titoli di debito - - - 188 - -
1.1 Titoli strutturati -     188    
1.2 Altri titoli di debito  -  -  -  -  -  -
2. Titoli di capitale  -  -  -  -  -  -
3. Quote di O.I.C.R.  -  -  -  -  -  -
4. Finanziamenti - - - - - -
4.1 Pronti contro termine attivi - - - - - -
4.2 Altri - - - - - -
Totale A - - - 188 - -
B. Strumenti derivati            
1. Derivati finanziari - - - - - -
1.1 di negoziazione  -  -  -  -  -  -
1.2 connessi con la fair value option  -  -  -  -  -  -
1.3 altri  -  -  -  -  -  -
2. Derivati creditizi - - - - - -
2.1 di negoziazione  -  -  -  -  -  -
2.2 connessi con la fair value option  -  -  -  -  -  -
2.3 altri  -  -  -  -  -  -
Totale B - - - - - -
Totale (A+B) - - - 188 - -
 

I titoli di debito strutturati al 31 dicembre 2011 si riferiscono ad obbligazioni convertibili quotate detenute per la negoziazione. Nel corso del 2012 tali titoli sono stati integralmente svalutati a seguito della dichiarazione di default da parte dell’emittente.

2.2 Attività finanziarie detenute per la negoziazione: composizione per debitori/emittenti

Voci/Valori 31.12.2012 31.12.2011
A. Attività per cassa    
1. Titoli di debito - 188
a) Governi e Banche Centrali - -
b) Altri enti pubblici - -
c) Banche - -
d) Altri emittenti - 188
2. Titoli di capitale - -
a) Banche - -
b) Altri emittenti: - -
- imprese di assicurazione - -
- società finanziarie - -
- imprese non finanziarie - -
- altri - -
3. Quote di O.I.C.R. - -
4. Finanziamenti - -
a) Governi e Banche Centrali - -
b) Altri enti pubblici - -
c) Banche - -
d) Altri soggetti - -
Totale A - 188
B. Strumenti derivati    
a) Banche - -
- fair value - -
b) Clientela - -
- fair value - -
Totale B - -
Totale (A+B) - 188
 

2.3 Attività finanziarie per cassa detenute per la negoziazione: variazioni annue

  Titoli di debito Titoli di capitale Quote di O.I.C.R. Finanziamenti Totale
31.12.2012
A. Esistenze iniziali 188       188
B. Aumenti - - - - -
B1. Acquisti - - - - -
B2. Variazioni positive di fair value - - - - -
B3. Altre variazioni - - - - -
C. Diminuzioni 188 - - - 188
C1. Vendite - - - - -
C2. Rimborsi - - - - -
C3. Variazioni negative di fair value 188       188
C4. Trasferimenti ad altri portafogli - - - - -
C5. Altre variazioni - - - - -
D. Rimanenze finali - - - - -

Sezione 4 - Attività finanziarie disponibili per la vendita – Voce 40

4.1 Attività finanziarie disponibili per la vendita: composizione merceologica

Voci/Valori 31.12.2012 31.12.2011
  Livello 1 Livello 2 Livello 3 Livello 1 Livello 2 Livello 3
1. Titoli di debito 1.958.051 3.505 - 1.604.449 19.942 46.504
1.1 Titoli strutturati - - - - - 770
1.2 Altri titoli di debito 1.958.051 3.505 - 1.604.449 19.942 45.734
2. Titoli di capitale - 497 12.538 - 484 13.784
2.1 Valutati al fair value - 497 12.538 - 484 9.590
2.2 Valutati al costo - - - - - 4.194
3. Quote di O.I.C.R. - - - - - -
4. Finanziamenti - - - - - -
Totale 1.958.051 4.002 12.538 1.604.449 20.426 60.288
 

Gli “altri titoli di debito” di livello 1, sono prevalentemente riferiti a titoli di Stato italiani a tasso fisso se di brevissima durata o a tasso variabile se con scadenza a medio termine. Gli “altri titoli di debito” di livello 2 e 3 sono riferiti a titoli di debito prevalentemente bancari a tasso variabile.

Tali titoli sono stati utilizzati prevalentemente per operazioni di pronti contro termine di breve/brevissimo periodo con controparti bancarie, su piattaforma MTS o su Eurosistema.

I titoli di capitale si riferiscono a partecipazioni di minoranza ritenute di interesse strategico per la Banca, tra cui una in fase di start-up che è stata valutata al costo.

4.2 Attività finanziarie disponibili per la vendita: composizione per debitori/emittenti

Voci/Valori 31.12.2012 31.12.2011
1. Titoli di debito 1.961.556 1.670.895
a) Governi e Banche Centrali 1.887.747 1.526.658
b) Altri enti pubblici -  -
c) Banche 73.809 132.524
d) Altri emittenti - 11.713
2. Titoli di capitale 13.035 14.268
a) Banche 9.712 9.551
b) Altri emittenti: 3.323 4.717
- imprese di assicurazione -
- società finanziarie 3.319 2.838
- imprese non finanziarie 4 1.879
- altri  -  -
3. Quote di O.I.C.R.  -  -
4. Finanziamenti  -  -
a) Governi e Banche Centrali  -  -
b) Altri enti pubblici  -  -
c) Banche  -  -
d) Altri soggetti  -  -
Totale 1.974.591 1.685.163
     

4.4 Attività finanziarie disponibili per la vendita: variazioni annue

  Titoli di debito Titoli di capitale Quote di O.I.C.R. Finanziamenti Totale
31.12.2012
A. Esistenze iniziali 1.670.895 14.268 - - 1.685.163
B. Aumenti 4.044.223 886 - - 4.045.109
B1. Acquisti 3.918.327 725 - - 3.919.052
B2. Variazioni positive di FV 63.147 161 - - 63.308
B3. Riprese di valore - - - - -
- imputate al conto economico - X -  -  -
- imputate al patrimonio netto - - - - -
B4. Trasferimenti da altri portafogli - - - - -
B5. Altre variazioni 62.749 -  - 62.749
C. Diminuzioni 3.753.562 2.119 - - 3.755.681
C1. Vendite 613.836 - 613.836
C2. Rimborsi 2.768.000 - - - 2.768.000
C3. Variazioni negative di FV - - - - -
C4. Svalutazioni da deterioramento 770 2.119 - - 2.889
- imputate al conto economico 770 2.119 - - 2.889
- imputate al patrimonio netto - - - - -
C5. Trasferimenti ad altri portafogli 348.075 - - - 348.075
C6. Altre variazioni 22.881 - - - 22.881
D. Rimanenze finali 1.961.556  13.035 - - 1.974.591
 

Relativamente ai titoli di debito, gli acquisti sono stati concentrati su titoli del debito pubblico italiano, a tasso fisso se di brevissima durata o a tasso variabile se con scadenza a medio termine. Le altre variazioni in aumento si riferiscono agli interessi effettivi ed agli utili realizzati sulla vendita dei medesimi titoli rispettivamente per 56.595 mila euro e per mila 6.154 euro; le altre variazioni in diminuzione si riferiscono alle cedole incassate.

Relativamente ai titoli di capitale, gli acquisti si riferiscono alla sottoscrizione dell’aumento di capitale nella partecipazione di minoranza della neocostituita società India Factoring and Finance Solutions Private Limited, con sede nella città di Mumbai in India, che si prefigge di offrire factoring, forfaiting e altri prodotti di trade finance, particolarmente nel settore delle piccole e medie imprese.

Le svalutazioni da deterioramento dei titoli di capitale si riferiscono, per 244 mila euro, all’adeguamento del valore a fair value di una partecipazione di minoranza e, per 1.875 mila euro, alla svalutazione integrale della partecipazione di minoranza in una impresa non finanziaria detenuta dalla Banca, acquisita nel 2009. Coerentemente a quanto fatto con i titoli di capitale, è stato svalutato integralmente il valore del prestito obbligazionario convertibile emesso dalla medesima società per 770 mila euro, incluso nel portafoglio titoli di debito.

Le variazioni positive e negative di fair value si riferiscono alla valutazione dei titoli in contropartita del patrimonio netto.

I trasferimenti di titoli di debito ad altri portafogli, per un ammontare di 348.075 mila euro, si riferiscono al trasferimento di alcuni titoli di Stato al portafoglio attività finanziarie detenute sino a scadenza avvenuto nei primi mesi del 2012; la riclassifica è stata effettuata, conformemente a quanto stabilito dal paragrafo 54 dello IAS 39, in considerazione delle caratteristiche intrinseche di tali titoli e della capacità e volontà della Banca di detenerli fino a scadenza.

Sezione 5 - Attività finanziarie detenute sino alla scadenza – Voce 50

5.1 Attività finanziarie detenute sino alla scadenza: composizione merceologica

Tipologia operazioni/Valori  31.12.2012  31.12.2011 
  Valore bilancio Fair value Valore bilancio Fair value
    Livello 1 Livello 2 Livello 3   Livello 1 Livello 2 Livello 3
1. Titoli di debito 3.120.428 3.120.428 - - - - - -
1.1 Titoli strutturati  -  - - - - - - -
1.2 Altri titoli di debito 3.120.428 3.120.428 - - - - - -
2. Finanziamenti - - - - - - -
Totale 3.120.428 3.120.428 - - - - - -
 

5.2 Attività finanziarie detenute sino alla scadenza: debitori/emittenti

Tipologia operazioni/Valori 31.12.2012 31.12.2011
1. Titoli di debito 3.120.428 -
a) Governi e Banche Centrali 3.120.428 -
b) Altri enti pubblici - -
c) Banche - -
d) Altri emittenti - -
2. Finanziamenti - -
a) Governi e Banche Centrali - -
b) Altri enti pubblici - -
c) Banche - -
d) Altri soggetti - -
Totale 3.120.428 -
Totale fair value 3.120.428 -
 

Il portafoglio Attività finanziarie detenute sino alla scadenza, costituito in data successiva all’1 gennaio 2012, ammonta a fine periodo a 3.120,4 milioni di euro ed è costituito, in considerazione della capacità e della volontà di detenerli fino a scadenza, da titoli di Stato italiani con scadenza residua al momento dell’acquisto superiore ad un anno.

I titoli iscritti in tale voce presentano alla data di riferimento plusvalenze nette non contabilizzate per un importo pari a 74,5 milioni di euro, al lordo del relativo effetto fiscale. Tali plusvalenze nette non sono state rilevate in ottemperanza al criterio del costo ammortizzato applicabile al portafoglio in analisi.

5.4 Attività detenute sino alla scadenza: variazioni annue

  Titoli di debito Finanziamenti 31.12.2012
A. Esistenze iniziali - - -
B. Aumenti 3.157.495 - 3.157.495
B1. Acquisti 2.712.353 - 2.712.353
B2. Riprese di valore - - -
B3. Trasferimenti da altri portafogli 348.075 - 348.075
B4. Altre variazioni 97.067 - 97.067
C. Diminuzioni 37.067 - 37.067
C1. Vendite - - -
C2. Rimborsi - - -
C3. Rettifiche di valore - - -
C4. Trasferimenti ad altri portafogli - - -
C5. Altre variazioni 37.067 - 37.067
D. Rimanenze finali 3.120.428 - 3.120.428

I trasferimenti da altri portafogli sono relativi ad alcuni titoli di Stato precedentemente classificati fra le Attività finanziarie disponibili per la vendita. La riclassifica è stata effettuata, conformemente a quanto stabilito dal paragrafo 54 dello IAS 39, in considerazione delle caratteristiche intrinseche di tali titoli e della capacità e volontà della Banca di detenerli fino a scadenza.

Le altre variazioni in aumento si riferiscono agli interessi effettivi, mentre le altre variazioni in diminuzione si riferiscono alle cedole incassate.

Sezione 6 – Crediti verso banche – Voce 60

6.1 Crediti verso banche: composizione merceologica

Tipologia operazioni / Valori 31.12.2012 31.12.2011
A. Crediti verso Banche Centrali 82.863 13.127
1. Depositi vincolati  -
2. Riserva obbligatoria 82.863 13.127
3. Pronti contro termine attivi -  -
4. Altri -  -
B. Crediti verso banche 462.664 302.770
1. Conti correnti e depositi liberi 325.063 147.178
2. Depositi vincolati 74.714 44.802
3. Altri finanziamenti 4.728  -
3.1 Pronti contro termine 4.728  -
3.2 Leasing finanziario -  -
3.3 Altri -  -
4. Titoli di debito 58.159 110.790
4.1 Titoli strutturati -  -
4.2 Altri titoli di debito 58.159 110.790
Totale (valore di bilancio) 545.527 315.897
Totale (fair value)  545.527 315.897
 

Nella sottovoce conti correnti e depositi liberi sono inclusi depositi over night, in parte negoziati sulla piattaforma e-Mid.

Gli altri titoli di debito sono riferiti ad obbligazioni emesse da istituti di credito che per le loro caratteristiche sono state classificate tra i crediti verso banche.

L’impiego di risorse finanziarie disponibili presso altri istituti di credito non rappresenta un’attività core business per il Gruppo ed è essenzialmente connesso al mantenimento di disponibilità eccedenti sulle scadenze di fine periodo.

Il fair value dei crediti verso banche risulta allineato al relativo valore di bilancio in considerazione del fatto che i depositi interbancari nonché i titoli di debito sono di breve o brevissima scadenza a tasso indicizzato.

Sezione 7 – Crediti verso clientela – Voce 70

7.1 Crediti verso clientela: composizione merceologica

Tipologia operazioni/Valori 31.12.2012 31.12.2011
    Deteriorati   Deteriorati
  Bonis Acquistati Altri Bonis Acquistati Altri
1. Conti correnti 47.038 9.990 44.157 60.884 - 29.636
2. Pronti contro termine attivi 138.735 - - - - -
3. Mutui 1.836 2.922 2.854 5.911 - -
4. Carte di credito, prestiti personali e cessioni del quinto - 16.330 - - - -
5. Leasing finanziario - 477 - - - -
6. Factoring 1.373.084 - 277.234 1.261.016 - 157.680
7. Altre operazioni 291.446 76.891 9.320 116.970 86.735 3.649
8. Titoli di debito - - - - - -
8.1 Titoli strutturati - - - - - -
8.2 Altri titoli di debito - - - - - -
Totale (valore di bilancio) 1.852.139 106.610 333.565 1.444.781 86.735 190.965
Totale (fair value) 1.872.118 275.137 333.565 1.452.322 112.098 190.965
 

I crediti acquistati deteriorati sono relativi prevalentemente ai crediti di difficile esigibilità del settore NPL. L’attività di tale settore è per sua natura strettamente connessa al recupero di crediti deteriorati e pertanto i crediti sono esposti tra le sofferenze e gli incagli. In particolare, tali crediti mantengono la medesima classificazione adottata dal cedente se intermediario soggetto a normativa equivalente a Banca IFIS; diversamente, qualora la Banca non abbia accertato lo stato di insolvenza del debitore, i crediti vengono classificati tra gli incagli.

I crediti in bonis classificati fra le “altre operazioni” sono relativi ai crediti fiscali per 80.608 mila euro e alla marginazione legata alle operazioni di pronti contro termine in Titoli di Stato sulla piattaforma MTS per 188.262 mila euro.

7.2 Crediti verso clientela: composizione per debitori/emittenti

Tipologia operazioni/Valori 31.12.2012 31.12.2011
    Deteriorati   Deteriorati
  Bonis Acquistati Altri Bonis Acquistati Altri
1. Titoli di debito: - - - - - -
a) Governi - - - - - -
b) Altri enti pubblici - - - - - -
c) Altri emittenti - - - - - -
- imprese non finanziarie - - - - - -
- imprese finanziarie - - - - - -
- assicurazioni - - - - - -
- altri - - - - - -
2. Finanziamenti verso: 1.852.139 106.610 333.565 1.444.781 86.735 190.965
a) Governi 44.946 - 583 73.090 - 3.806
b) Altri enti pubblici 549.917 - 58.609 356.258 - 36.291
c) Altri soggetti 1.257.276 106.610 274.373 1.015.433 86.735 150.868
- imprese non finanziarie 899.462 20.350 256.195 953.325 11.845 136.035
- imprese finanziarie351.508393.39434.623-3.346
- assicurazioni------
- altri6.30686.22114.78427.48574.89011.847
Totale1.852.139106.610333.5651.444.78186.735190.965

Sezione 12 - Attività materiali – Voce 120

12.1 Attività materiali: composizione delle attività valutate al costo

Attività/Valori 31.12.2012 31.12.2011
A. Attività ad uso funzionale    
1.1 di proprietà 34.996 33.520
   a) terreni 6.738 6.738
   b) fabbricati 26.129 24.588
   c) mobili 757 818
   d) impianti elettronici 562 538
   e) altre 810 838
1.2 acquisite in leasing finanziario 4.244 4.972
   a) terreni  -  -
   b) fabbricati 4.244 4.972
   c) mobili  -  -
   d) impianti elettronici  -  -
   e) altre  -  -
Totale A 39.240 38.492
B. Attività detenute a scopo di investimento    
2.1 di proprietà 732 732
   a) terreni  -  -
   b) fabbricati 732 732
2.2 acquisite in leasing finanziario  -  -
   a) terreni  -  -
   b) fabbricati  -  -
Totale B 732 732
Totale (A+B) 39.972 39.224
 

Gli immobili iscritti a fine esercizio tra le immobilizzazioni materiali sono principalmente riferiti all’importante edificio storico “Villa Marocco” sito in Mestre – Venezia sede della Banca, e all’immobile sito in Mestre – Venezia in parte sublocato alla società controllante La Scogliera S.p.A..

Il valore di bilancio di tali immobili risultano supportati da perizia effettuata da soggetti esperti nella valutazione di immobili di pregio.

Risulta iscritto altresì per 4.244 mila euro l’immobile sito in Firenze, acquisito in locazione finanziaria, ex sede della società incorporata Toscana Finanza, oggi sede della divisione crediti di difficile esigibilità (NPL).

Sono inoltre iscritti immobili di valore non rilevante.

12.2 Attività materiali: composizione delle attività valutate al fair value o rivalutate

Non si rilevano attività materiali valutate al fair value o rivalutate.

12.3 Attività materiali ad uso funzionale: variazioni annue

  Terreni Fabbricati Mobili Impianti elettronici Altre Totale31.12.2012
A. Esistenze iniziali lorde 6.738 30.771 3.881 3.277 1.852 46.519
A.1 Riduzioni di valore totali nette - 1.211 3.062 2.743 1.011 8.027
A.2 Esistenze iniziali nette 6.738 29.560 819 534 841 38.492
B. Aumenti - 1.053 321 536 314 2.224
B.1 Acquisti - 1.053 321 536 314 2.224
B.2 Spese per migliorie capitalizzate - - - - - -
B.3 Riprese di valore - - - - - -
B.4 Variazioni positive di fair value imputate a: - - - - - -
  a) patrimonio netto - - - - - -
  b) conto economico - - - - - -
B.5 Differenze positive di cambio - - - - - -
B.6 Trasferimenti da immobili detenuti a scopo di investimento - - - - - -
B.7 Altre variazioni            
C. Diminuzioni - 240 383 508 345 1.476
C.1 Vendite - - 14 53 53 120
C.2 Ammortamenti - 240 369 455 292 1.356
C.3 Rettifiche di valore da deterioramento imputate a: - - - - - -
   a) patrimonio netto - - - - - -
   b) conto economico - - - - - -
C.4 Variazioni negative di fair value imputate a: - - - - - -
   a) patrimonio netto - - - - - -
   b) conto economico - - - - - -
C.5 Differenze negative di cambio - - - - - -
C.6 Trasferimenti a - - - - - -
   a) attività materiali detenute a scopo di investimento - - - - - -
   b) attività in via di dismissione - - - - - -
C.7 Altre variazioni - - - - - -
D. Rimanenze finali nette 6.738 30.373 757 562 810 39.240
D.1 Riduzioni di valore totali nette - 1.451 3.326 3.250 1.040 9.067
D.2 Rimanenze finali lorde 6.738 31.824 4.083 3.812 1.850 48.307
E. Valutazione al costo 6.738 31.824 4.083 3.812 1.850 48.307
 

Le attività materiali ad uso funzionale sono valutate al costo e sono ammortizzate in modo sistematico lungo la loro vita utile, ad esclusione dei terreni a vita utile illimitata e dell’immobile “Villa Marocco” in considerazione del fatto che il valore residuo dell’immobile stimato al termine della sua vita utile prevista è superiore al valore contabile.

Gli immobili e i mobili non ancora entrati in funzione alla data di riferimento del bilancio non vengono ammortizzati.

12.4 Attività materiali detenute a scopo di investimento: variazioni annue

  31.12.2012
  Terreni Fabbricati
A. Esistenze iniziali - 732
B. Aumenti - -
B.1 Acquisti - -
B.2 Spese per migliorie capitalizzate - -
B.3 Variazioni positive di fair value - -
B.4 Riprese di valore - -
B.5 Differenze di cambio positive - -
B.6 Trasferimenti da immobili ad uso funzionale - -
B.7 Altre variazioni - -
C. Diminuzioni - -
C.1 Vendite - -
C.2 Ammortamenti - -
C.3 Variazioni negative di fair value - -
C.4 Rettifiche di valore da deterioramento - -
C.5 Differenze di cambio negative - -
C.6 Trasferimenti ad altri portafogli di attività - -
   a) immobili ad uso funzionale - -
   b) attività non correnti in via di dismissione - -
C.7 Altre variazioni - -
D. Rimanenze finali - 732
E. Valutazione al fair value - 732
 

I fabbricati detenuti a scopo di investimento sono riferiti a immobili locati. Tali immobili non vengono ammortizzati in quanto destinati alla vendita.

Sezione 13 - Attività immateriali - Voce 130

13.1 Attività immateriali: composizione per tipologia di attività

Attività/Valori 31.12.2012 31.12.2011
  Durata definita Durata indefinita Durata definita Durata indefinita
A.1 Avviamento X 850 X 792
A.1.1 di pertinenza del gruppo X 850 X 792
A.1.2 di pertinenza dei terzi X X
A.2 Altre attività immateriali 4.833 - 5.304 -
A.2.1 Attività valutate al costo: 4.833 - 5.304 -
   a) Attività immateriali generate internamente  -  -  -  -
   b) Altre attività 4.833 5.304
A.2.2 Attività valutate al fair value: - - - -
   a) Attività immateriali generate internamente  -  -  -  -
   b) Altre attività  -  -  -  -
Totale 4.833 850 5.304 792
   

L’avviamento, pari a euro 850 mila, deriva dal processo di consolidamento integrale della controllata polacca IFIS Finance Sp. Z o. o..

Per il suddetto avviamento si è proceduto alla verifica dell’adeguatezza di iscrizione si sensi dello IAS 36 (impairment test). Ai fini di tale verifica, l’avviamento è stato attribuito all’unità generatrice di flussi finanziari corrispondente alla società IFIS Finance nel suo insieme, in quanto essa rappresenta un segmento di attività autonomo non ulteriormente scomponibile. La valutazione è stata effettuata applicando il metodo del valore d’uso sulla base della proiezione dei flussi finanziari attesi per un periodo esplicito di 5 anni attualizzati sulla base della stima del costo del capitale della società determinato sulla base del Capital Asset Pricing Model. I flussi finanziari attesi sono stati desunti dal Piano Industriale 2013-2015 approvato dal Consiglio di Amministrazione del 21 gennaio 2013 e proiezioni finanziarie costruite sulla base dei trend di crescita medi della controllata. Il Terminal value (rendita perpetua) è stato determinato assumendo come replicabile l’ultimo flusso finanziario netto del periodo di pianificazione esplicito. L’impairment test non ha evidenziato perdite di valore da iscrivere a conto economico.

E’ stata infine condotta un’analisi di sensitività in funzione del costo del capitale utilizzando un range di variazione pari al 5%: il test effettuato con la metodologia di controllo ha altresì confermato la tenuta del valore iscritto.

La variazione del valore dell’avviamento rispetto all’esercizio precedente è da attribuire all’effetto della variazione dei cambi di fine periodo.

Le altre attività immateriali al 31 dicembre 2012 sono relative per 4.569 mila euro all’acquisizione ed allo sviluppo di software, ammortizzate a quote costanti per un periodo stimato di durata utile pari a cinque anni dall’entrata in funzione.

La voce include altresì per 260 mila euro il valore residuo dei costi sostenuti per la strutturazione dell’operazione di cartolarizzazione revolving della durata di 5 anni, come più avanti descritta, i cui benefici economici futuri consistono nella possibilità per la Banca di procacciarsi risorse finanziarie a costi inferiori a quelli ottenibili dal mercato interbancario.

13.2 Attività immateriali: variazioni annue

    Avviamento Altre attività immateriali: generate internamente Altre attività immateriali: altre Totale 31.12.2012
    DEF INDEF DEF INDEF  
A. Esistenze iniziali 792 - - 5.304 - 6.096
A.1 Riduzioni di valore totali nette - - - - - -
A.2 Esistenze iniziali nette 792 - - 5.304 - 6.096
B. Aumenti 58 - - 1.402 - 1.460
B.1 Acquisti - - - 1.402 - 1.402
B.2 Incrementi di attività immateriali interne X - - - - -
B.3 Riprese di valore X - - - - -
B.4 Variazioni positive di fair value - - - - - -
   - a patrimonio netto X - - - - -
   - a conto economico X - - - - -
B.5 Differenze di cambio positive 58 - - - - 58
B.6 Altre variazioni -     -   -
C. Diminuzioni   - - 1.873 - 1.873
C.1 Vendite - - - - - -
C.2 Rettifiche di valore - - - 1.873 - 1.873
   - Ammortamenti X     1.873 - 1.873
   - Svalutazioni: - - - - - -
     + patrimonio netto X - - - - -
     + conto economico - - - - - -
C.3 Variazioni negative di fair value: - - - - - -
   - a patrimonio netto X - - - - -
   - a conto economico X - - - - -
C.4 Trasferimenti alle attività non correnti in via di dismissione - - - - - -
C.5 Differenze di cambio negative - - - - - -
C.6 Altre variazioni - - - -
D. Rimanenze finali nette 850 - - 4.833 - 5.683
D.1 Rettifiche di valore totali nette - - - - - -
E. Rimanenze finali lorde 850 - - 4.833 - 5.683
F. Valutazione al costo - - - - - -
Legenda Def: a durata definita Indef: a durata indefinita

Legenda

Gli acquisti si riferiscono per 1.330 mila euro ad investimenti per il potenziamento di sistemi informatici.

Sezione 14 – Le attività fiscali e le passività fiscali – Voce 140 dell’attivo e voce 80 del passivo

14.1 Attività per imposte anticipate: composizione

Le principali fattispecie cui sono riferibili le attività per imposte anticipate sono di seguito riportate.

Attività per imposte anticipate 31.12.2012 31.12.2011
Crediti verso clientela 23.626 13.065
Titoli disponibili per la vendita - 18.395
Altre 1.010 964
Totale 24.636 32.424

Le attività per imposte anticipate al 31 dicembre 2012 sono riferite per 23.626 mila euro a rettifiche di valore su crediti deducibili negli esercizi successivi.

14.2 Passività per imposte differite: composizione

Le principali fattispecie cui sono riferibili le passività per imposte differite sono di seguito riportate.

Passività per imposte differite 31.12.2012 31.12.2011
Crediti verso clientela 8.174 6.900
Attività materiali 2.627 2.627
Titoli disponibili per la vendita 2.470 9
Altre 37 31
Totale 13.308 9.567

Le passività per imposte differite al 31 dicembre 2012 sono riferite per 7.326 mila euro alla valutazione a fair value dei crediti fiscali della ex controllata Fast Finance S.p.A. iscritte in sede di business combination.

14.3 Variazioni delle imposte anticipate (in contropartita del conto economico)

  31.12.2012 31.12.2011
1. Importo iniziale 14.027 7.251
2. Aumenti 11.797 12.648
2.1 Imposte anticipate rilevate nell'esercizio 9.872 8.175
a) relative a precedenti esercizi - -
b) dovute al mutamento di criteri contabili - -
c) riprese di valore - -
d) altre 9.872 8.175
2.2 Nuove imposte o incrementi di aliquote fiscali - -
2.3 Altri aumenti 1.925 4.473
3. Diminuzioni 1.243 5.872
3.1 Imposte anticipate annullate nell'esercizio 695 5.872
a) rigiri 695 5.872
b) svalutazioni per sopravvenuta irrecuperabilità - -
c) mutamento di criteri contabili - -
d) altre - -
3.2 Riduzioni di aliquote fiscali - -
3.3 Altre diminuzioni 548 -
a) trasformazione in crediti d'imposta di cui alla L. 214/2011--
b) altre548 
4. Importo finale24.58114.027

L’aumento rispetto al 31 dicembre 2011 delle imposte anticipate con contropartita a conto economico è prevalentemente riferito a rettifiche di valore su crediti deducibili negli esercizi successivi.

14.4 Variazioni delle imposte differite (in contropartita del conto economico)

  31.12.2012 31.12.2011
1. Importo iniziale 9.558 3.897
2. Aumenti 1.957 6.721
2.1 Imposte differite rilevate nell'esercizio 37 1.179
   a) relative a precedenti esercizi - -
   b) dovute al mutamento di criteri contabili - -
   c) altre 37 1.179
2.2 Nuove imposte o incrementi di aliquote fiscali - -
2.3 Altri aumenti 1.920 5.542
3. Diminuzioni 680 1.060
3.1 Imposte differite annullate nell'esercizio 680 1.060
   a) rigiri 680 1.060
   b) dovute al mutamento di criteri contabili - -
   c) altre - -
3.2 Riduzioni di aliquote fiscali - -
3.3 Altre diminuzioni - -
4. Importo finale 10.838 9.558
 

14.5 Variazioni delle imposte anticipate (in contropartita del patrimonio netto)

  31.12.2012 31.12.2011
1. Importo iniziale 18.397 2.680
2. Aumenti - 15.768
2.1 Imposte anticipate rilevate nell'esercizio - 15.766
   a) relative a precedenti esercizi - 109
   b) dovute al mutamento di criteri contabili - -
   c) altre - 15.657
2.2 Nuove imposte o incrementi di aliquote fiscali - -
2.3 Altri aumenti - 2
3. Diminuzioni 18.342 51
3.1 Imposte anticipate annullate nell'esercizio 18.341 51
   a) rigiri 18.341 51
   b) svalutazioni per sopravvenuta irrecuperabilità - -
   c) dovute al mutamento di criteri contabili - -
   d) altre - -
3.2 Riduzioni di aliquote fiscali - -
3.3 Altre diminuzioni 1 -
4. Importo finale 55 18.397

La diminuzione rispetto al 31 dicembre 2011 delle imposte anticipate in contropartita del patrimonio netto è prevalentemente riferita alla diminuzione della minusvalenza latente legata alla valutazione a fair value delle attività finanziarie disponibili per la vendita.

14.6 Variazioni delle imposte differite (in contropartita del patrimonio netto)

  31.12.2012 31.12.2011
1. Importo iniziale 9 -
2. Aumenti 2.461 9
2.1 Imposte differite rilevate nell'esercizio 2.461 9
   a) relative a precedenti esercizi - -
   b) dovute al mutamento di criteri contabili - -
   c) altre 2.461 9
2.2 Nuove imposte o incrementi di aliquote fiscali - -
2.3 Altri aumenti - -
3. Diminuzioni - -
3.1 Imposte differite annullate nell'esercizio - -
   a) rigiri - -
   b) dovute al mutamento di criteri contabili - -
   c) altre - -
3.2 Riduzioni di aliquote fiscali - -
3.3 Altre diminuzioni - -
4. Importo finale 2.470 9

L’aumento rispetto al 31 dicembre 2011 delle imposte differite in contropartita del patrimonio netto è prevalentemente riferito alla plusvalenza latente legata alla valutazione a fair value delle attività finanziarie disponibili per la vendita.

Sezione 16 - Altre attività – Voce 160

16.1 Altre attività: composizione

  31.12.2012 31.12.2011
Operazioni di cartolarizzazione 95.008 95.456
Ratei e risconti attivi 8.791 10.631
Depositi cauzionali 759 382
Crediti verso Erario 458 1.665
Altre partite diverse 14.984 3.473
Totale 120.000 111.607
 

I crediti per operazioni di cartolarizzazione, derivano dalla mancata derecognition, nel rispetto dello IAS 39, delle operazioni di cartolarizzazione commentate nella Parte E – Sezione 3 Rischi di Liquidità della presente Nota Integrativa. Tali somme corrispondono ai fondi disponibili presso i veicoli derivanti dagli incassi dei crediti riceduti e non ancora corrisposti all’originator in base alle caratteristiche tecniche dell’operazione.

I ratei e risconti attivi si riferiscono per 4.163 mila euro a risconti di interessi passivi accreditati anticipatamente alla clientela relativi alla raccolta mediante il prodotto rendimax vincolato.

I crediti verso Erario si riferiscono per 423 mila euro alle somme iscritte provvisoriamente a ruolo in merito al contenzioso in essere sull’avviso di accertamento per l’annualità 2004, che, a seguito della sentenza di secondo grado del 18 ottobre 2012 favorevole alla Banca, verranno restituite dall’Agenzia delle Entrate, come ampiamente commentato nella sezione dei Fondi per Rischi e oneri della presente nota integrativa.

Gruppo Banca IFIS
  • Mondo PMI
  • youtube
  • Facebook
  • Twitter
  • slideshare
  • Linkedin
  • sr.png